Rito d'amore voodoo al cimitero: coppia finisce in manette

La cerimonia avrebbe dovuto "eliminare" ogni ricordo dell'ex marito della donna. La coppia, 37 anni lui, 34 lei, sono stati arrestati dalla polizia di Alicante

Dal voodoo alle manette, il passo è stato breve per una coppia di Alicante, città a poco più di 400 chilometri a sud di Madrid. I due amanti, di 37 e 34 anni, sono stati arrestati infatti dalla polizia di Alicante perché accusati di aver compiuto un rito voodoo nel cimitero più grande della città, l'ultimo di una serie di episodi simili nel centro portuale spagnolo.

Agli agenti la coppia ha spiegato di aver portato a termine il rito affinché la donna potesse completamente dimenticare l'ex marito, potendosi così dedicare, anima e corpo, alla nuova relazione con il trentasettenne. Sul luogo in cui si è svolta la cerimonia, individuato dagli addetti alle pulizie del cimitero la mattina seguente, la polizia ha ritrovato alcune ossa umane, due bicchieri di plastica colmi di rum, una candela mezza bruciata e alcune manciate di mais e ceci.

Interrogato dalle forze dell'ordine dopo l'arresto, l'uomo coinvolto nella bizzarra cerimonia ha provato a giustificarsi sostenendo di essere un seguace della forma religiosa della Santeria, particolarmente diffusa in America Latina e caratterizzata da elementi cattolici e yoruba, confessione degli schiavi africani deportati in America. Attualmente, la coppia è stata rilasciata su cauzione in attesa di un regolare processo.