Sgarbi contro la spesa pubblica: "Fatta da 4 deficienti e criminali"

Il critico d'arte scatenato a Otto e mezzo: "Spendere 100 milioni di euro per fare un orribile palazzo Italia a Expo significa buttare i soldi"

Ancora un Vittorio Sgarbi scatenato a Otto e mezzo. Il tema? La spesa pubblica. Le parole del critico d'arte sono durissime e partono da una critica serrata al padiglione italiano di Expo: "Spendere 100 milioni di euro per fare un orribile palazzo Italia vuol dire che qualcuno ha deciso per tutti noi di buttare i nostri soldi lì. I diritti di chi ha poco nella sua vita non sono rispettati. La spesa pubblica è un orrore contro la logica. La quantità di rotatorie montate in Italia, di autostrade, sono fatte da quattro deficienti, da gente ignorante e criminale". E poi attacca il Palazzo di Giustizia di Firenze, costato 500 milioni: "Era meglio lasciare un prato".