Sigaretta fra le dita, seduto in poltrona: funerale choc

Uno strano funerale. Fernando de Jesus Diaz Beato, una ragazzo di 26 anni accoltellato a morte vicina casa sua, a San Juan (Porto Rico) ha ruicevuto un addio particolre da amici e parenti

Uno strano funerale. Fernando de Jesus Diaz Beato, una ragazzo di 26 anni accoltellato a morte vicina casa sua, a San Juan (Porto Rico) ha ruicevuto un addio particolre da amici e parenti. Sua madre infatti ha deciso di rendergli omaggio come meglio credeva: facendo finta che fosse in vita. Il suo funerale è quello che non ti aspetti: seduto in poltrona, con le gambe accavallate e con una sigaretta tra le dita. Indossava i suoi vestiti preferiti, con gli occhi aperti e l'aria sveglia.

I presenti non si aspettavano di vedere qualcosa del genere: "Abbiamo deciso di lasciargli gli occhi aperti - hanno ammesso gli addetti delle pompe funebri - perchè sua madre voleva che suo figlio sembrasse ancora vivo. Doveva trasmettere vitalità e la sensazione che la sua morte fosse relativa. Credo che sia il primo morto che appare nel suo funerale con gli occhi aperti. I suoi parenti non se lo aspettavano, ma hanno apprezzato. Anche tutti i suoi amici ci hanno fatto i complimenti: vedere un defunto in questo modo si pensa che possa ancora essere vivo".