Stati Uniti, lo trovano morto ma prima dell'autopsia muove gambe e braccia

Mentre i medici ispezionavano il cadavere si sono accorti degli strani movimenti. Il fratello: "È tornato alla vita"

"È morto da due giorni, è in rigor mortis già". Così la polizia di Milwaukee ha trovato il corpo di un 46enne americano. L'uomo era stato ritrovato senza vita nella sua abitazione dopo l'allarme lanciato dalla sua ragazza che non riusciva a mettersi in contatto con lui da ben due giorni. I pompieri giunti a casa sua non hanno nemmeno tentato una manovra di rianimazione e hanno portato il corpo all'bitorio. Ma prima che i medici legali procedessero all'autopsia, l'uomo ha mosso un braccio e una gamba ed è tornato a respirare autonomamente. Il fratello dell'uomo è stato subito avvisato e ha raccontato alla stampa locale che le condizioni del familiare stavano migliorando. Di fatto i medici avevano notato che il corpo era freddo e pallido, ma non c'era alcuna perdita di colorazione per la coagulazione del sangue.

E in effetti, a quanto pare, il presunto morto era ancora vivo. Ora i soccorritori dovranno rispondere agli inquirenti che indagano sulla vicenda.