Tommasi-Diprè: al nostro matrimonio sesso e cannabis per tutti

Dopo l'annuncio del matrimonio su Facebook, la rete si sta ironicamente organizzando autubus per andare a Montecarlo. Ma loro fanno sul serio: "Ci sarà spazio per tutti 70.000"

La data del matrimonio è il 10 giugno, lo hanno annunciato qualche giorni fa i promessi sposi Sara Tommasi e Andrea Diprè con un video che ha fatto il giro del web. Ebbene, all'annuncio la rete ha risposto positivamente, organizzando autubus per andare a Montecarlo. Al momento i partecipanti sono circa 70.000 e loro sono convinti di poterli ospitare tutti.

"Stiamo ancora definendo una location degna, importante, che sia assolutamente in Costa Azzurra - ha detto Diprè a meltybuzz.it - La cerimonia sarà fra pochi intimi, mentre è previsto un evento di piazza, aperto a tutti". Tutti quelli che arriveranno con i fantomatici bus che si sono organizzati su facebook. "È chiaro che se si spostassero in 70 mila ovviamente ci sarebbero dei problemi di ordine pubblico. Tuttavia questo non ci riguarda perché sarà la polizia francese a gestire tutto", aggiunge l'avvocato, famoso più per i suoi video in cui intervista principarlmente porno star che per arringhe in tribunale.

Poi la precisazione sul rito, rigorosamente dipreista, cioè la religione fondata dallo stesso Diprè e che al momento conta Sara Tommasi come fedele. "Specifico che si tratta di un matrimonio dipreista - continua l'avvocato - che per quanto abbia effetti civili non avrà le solite caratteristiche. Sicuramente ci sarà cannabis per tutti e non ci sarà lo "ius primae nocti", visto che Sara Tommasi non è vergine. Sarà un rito all'insegna del sesso e della droga (solo erba per evitare scontri con la polizia) con lusso sibaritico esibito ovunque".

Sarà il matrimonio dell'anno, assicurano gli sposi: "Prevediamo 100.000 persone". C'è da crederci.