Il toro a due facce venduto all'asta

In Australia il bovino è diventato una vera star del web

Nel suo allevamento c'era un toro "a due facce" e due musi. Ma invece di abbatterlo come può capitare in casi del genere l'allevatore australiano Gerry Collins ha pensato di venderlo all'asta, ricavandone un bel gruzzoletto.

La foto del bovino, il cui aspetto fisico dipende da una mutazione genetica, ha fatto il giro del web, con migliaia di condivisioni su Facebook. La vicenda ha suscitato clamore in tutto il nord del Queensland, stato del Paese oceanico in cui vive e lavora il signor Collins, al punto da pensare che la somma intascata non sia di poco valore. "C’è stata molta curiosità ma non so se si tratti di un interesse commerciale", ha confidato ai media locali l’allevatore. Nonostante la mutazione, il bovino vive normalmente e non ha problemi di masticazione: "A mio parere, - ha spiegato Collins, che in oltre trent’anni ha raccontato di aver visto altri animali con due facce o con qualche arto in eccesso rispetto alla norma - in lui non c’è nulla di strano".