La Turchia vieta i "porno innaturali"

La Corte Costituzionale turca ha messo al bando tutti i porno considerati "innaturali", ovvero quei porno in cui appaiono scene di sesso orale o anale

Una notizia incredibile viene dalla Turchia. La Corte Costituzionale ha infatti convalidato una legge che mette al bando i film porno in cui appaiono azioni considerate "innaturali", come per esempio il sesso "orale, anale, di gruppo, tra gay o tra lesbiche".

Questa legge è stata proposta dopo che la polizia ha fatto irruzione in un negozio della provincia occidentale di Aydin, dove è stata sequestrata una quantità enorme di materiale pornografico. Il giudice difensore ha provato a spiegare che la detenzione di porno rappresentano un "diritto inviolabile e inalienabile" garantito dalla costituzione e ha quindi chiesto alla Corte Costituzionale di pronunciarsi . Tuttavia, la Corte ha respinto queste argomentazioni. Così in Turchia alcuni porno saranno illegali.