Il tweet di Donald Trump che imbarazza la Clinton

Sul profilo Twitter del magnate è apparso un tweet su Hillary: "Se non riesce a soddisfare il marito, come può soddisfare l'America?"

Donald Trump, che caduta di stile! Lo scorso giovedì il magnate americano, come riporta il Daily Mail, ripreso da Dagospia, "sul profilo twitter del magnate americano è apparso il retweet di una battutaccia nei confronti di Hillary Clinton, postata da una certa Sawyer Burmeister attrice e studentessa del college in Texas: Se Hillary Clinton non riesce a soddisfare il marito, che cosa le fa pensare di poter soddisfare l'America?".

Il riferimento è ovviamente ai trascorsi di Bill. Il magnate si è difeso dicendo "di non essere l’autore del retweet, dato in pasto a 2,8 milioni di follower. La colpa sarebbe di uno dei suoi dieci collaboratori, addetti alla comunicazione sui social media e sulle altre piattaforme". La campagna elettorale è aperta. E sono già cominciati i primi colpi bassi.

Commenti

giovanni PERINCIOLO

Sab, 18/04/2015 - 16:35

Nessuno scandalo, semplice verità! Forse questo spiega anche in parte la sua apertura verso i gay!

albertzanna

Sab, 18/04/2015 - 18:04

E' verissimo, oltretutto la Hillary si sa che vuole diventare presidente per una forma di vendetta nei confronti del marito che, quando era presidente e lei era ben più giovane e appetibile, le preferiva le ragazzine giovani che si aggiravano per la Casa Bianca, e non è un segreto che anche ora con gli amici va a fare delle scampagnate, non certo per amore per la natura. Inoltre questa donna, nel periodo che è stata Segretario di Stato, ha combinato quasi più guai di Obama, che è un vero record olimpico, e si sa che venne nominata a quell'incarico come compenso per avere permesso, ai poteri forti che vogliono il Nuovo Ordine Mondiale, di adoperare Obama, come presidente, grazie al fatto che è un negro e mussulmano quindi gradito a chi comanda in Africa e nel mondo dell'islam. Basta venire in USA per imparare queste cose, ma sulla stampa italiana allienata a sinistra non vengono pubblicate. albertzanna