Victoria's secret si fa curvy

Un gruppo di donne lavoratrici comuni ha indossato i costumi di Victoria's Secret, per un fotoprogetto relativo alle donne curvy contro le modelle filiformi

Negli ultimi anni si fa sempre più pressante il bisogno di fornire alla moda dei modelli di donne "normali", ossia con i loro difettucci fisici, in contrasto con le modelle filiformi. Così, il sito di curiosità Bored Panda ha realizzato un fotoprogetto in cui delle donne lavoratrici indossano bikini e costumi da bagno di Victoria's Secret su una spiaggia di Malibù.

Alcune di queste sono donne curvy, altre invece sono perfino più magre delle modelle del celeberrimo marchio di biancheria intima. I loro nomi sono Kristin, Nina, Sheridan, Lara, Allison e Kirsten. Il messaggio che il fotoprogetto vuole portare nelle case è di non avvertire più l'ansia della prova bikini, dato che l'estate è già partita nell'emisfero nord della Terra e già da tempo in alcune zone le donne di mezzo mondo si recano al mare.

Le aziende di moda come Victoria's Secret non cambieranno probabilmente rotta - le esigenze sartoriali richiedono modelle filiformi per mostrare il prodotto valorizzato nelle pubblicità e sulle passerelle, è un dato di fatto dalla notte dei tempi - salvo probabilmente lanciare linee dedicate alle donne curvy, come accade di tanto in tanto da qualche anno per molti marchi. I modelli culturali sono però molto complicati da abbattere: non basta ricordare che Marilyn Monroe, la Venere del Botticelli e Madonna quando cantava "Lucky star" non fossero decisamente pelle e ossa.