Film porno sugli schermi della stazione del bus: colpa degli hacker

L'attacco è durato circa quindici minuti e ha coinvolto tutti gli schermi presenti nel terminal; è accaduto a Curitiba, una delle città più grandi del Brasile meridionale. La Polizia ora indaga per trovare i responsabili del cyber attacco

15 minuti di filmati porno sui maxi schermi di una stazione degli autobus: è accaduto in Brasile dove, a causa di un attacco da parte di un gruppo di hacker che ha agito indisturbato a causa degli insufficienti sistemi di sicurezza della rete.

È durato un quarto d'ora l'attacco informatico a base di video hard che nella sera di venerdì 8 agosto ha messo a soqquadro l'importante crocevia di Boqueirao: per tutto il tempo, gli schermi destinati alle pubblicità e agli aggiornamenti su traffico e orari dei mezzi di trasporto che fanno da tramite tra i vari angoli della città hanno trasmesso davanti a un terminal gremito di persone le immagini estremamente scottanti di film a luci rosse. Tra gli abitanti di Curitiba, città con una popolazione che supera i due milioni di abitanti e tra le più grandi di tutta la zona meridionale del Brasile, è immediatamente scattata la corsa alla foto e al video dell'insolita programmazione hard sugli schermi; in pochi minuti, sui social network è partito il ping pong di immagini e messaggi dei presenti che, tra lo sconvolto e il divertito, hanno condiviso in rete quanto stava accadendo dal vivo nella trafficata stazione dei bus.

Subito dopo, un portavoce della municipalità di Curitiba ha immediatamente annunciato alla stampa che la compagnia che ha in gestione il sistema di schermi all'interno del terminal avrebbe già pensato a un piano per migliorare la sicurezza della rete collegata agli impianti. Per rintracciare gli hacker colpevoli di aver messo in atto il gesto hardcore, la Polizia ha immediatamente aperto le indagini; secondo quanto riportato dalla compagnia cittadina di trasporti, la traccia seguita sarebbe quella degli indirizzi IP dai quali sarebbe partito il cyber attacco.