Un western metropolitano per Vaporidis

Arriva sugli schermi capitolini «Cemento armato» Per i cinefili si segnala una retrospettiva su Jerzy Has

Mr. Brooks, cupo thriller con Kevin Costner, William Hurt e Demi Moore, svela la follia immorale e la dipendenza da omicidio che affliggono un brillante uomo d’affari (Costner). Visualizzando il suo ghignante alter ego (Hurt) l’uomo, padre di un’adolescente devota e marito esemplare, si sente obbligato a compiere scelleratezze d’ogni tipo, ma non dispera di alienare la voglia di uccidere che lo tormenta (Gulliver, Vis Pathé Lunghezza, Warner de’ Medici, Adriano, Cinestar Cassia, Galaxy, Savoy). Ambientato nella torrida periferia capitolina, Cemento armato ritrova due star di Notte prima degli esami Nicolas Vaporidis e Giorgio Faletti. Il primo interpreta il ruolo di Diego, giovane sognatore che tra amarezze familiari e piccoli furti si è fatto le ossa per le strade romane strozzate dal traffico; il secondo è il Primario, perfido boss malavitoso che per vendicarsi di un torto subito innesca una spirale di sangue e vendette trasversali in città. Nel cast anche Carolina Crescentini e Ninetto Davoli (in 18 sale). Denaro riciclato, scelte immorali e impensabili ricatti sono invece l’humus di Michael Clayton, legal thriller diretto dall’esordiente Tony Gilroy. Protagonista del film è George Clooney che veste il blazer di un abile avvocato di New York impiegato in un grosso studio legale. In qualità di faccendiere l’uomo si è sempre occupato dei casi più delicati, ma stavolta il rischio è di macchiarsi gravemente anche la coscienza. Ai cultori del cinema d’essai, che in città ha trovato casa nello storico Azzurro Scipioni di Silvano Agosti, è dedicata la rassegna «Roma - Città sullo schermo» che oggi propone L’udienza di Ferreri; seguirà venerdì Accattone di Pasolini, sabato La commare secca di Bertolucci e domenica La dolce vita di Fellini (versione sottotitolata in inglese). Alla Sala Trevi, per la settimana dedicata alla celluloide polacca, prosegue invece il confronto tra scuole organizzato dal Centro Sperimentale di Cinematografia. Fino al 7 ottobre la sala di via del Puttarello 25 ospita una retrospettiva dedicata a Wojeciech Jerzy Has l’autore de Il manoscritto trovato a Saragozza.