WestLb e Hsh corrono ai ripari

La crisi di liquidità innescata dal virus dei mutui subprime americani continua a infettare l’Europa. La banca pubblica tedesca WestLb e l’istituto di Amburgo Hsh Nordbank hanno infatti varato un fondo di emergenza da oltre 11 miliardi di euro per salvare i propri veicoli di investimento strutturato (Siv), scongiurando la raffica di vendite dei rispettivi asset.
WestLB ha comunicato di aver messo in campo una linea di credito per rimborsare i commercial paper, cioè i debiti a breve termine, del suo SIV da circa 8 miliardi di euro denominato Harrier Finance. Hsh Nordbank, invece, sta raccogliendo denaro a copertura di tutti i commercial paper emessi da Carrera Capital, il suo Siv da 3,3 miliardi di euro.