Why Not, Mastella: "Avanti veloce"

Il Guardasigilli interviene sul caso De Magistris: "Non pronuncerò mai più il nome del pm. Non voglio privilegi, ma difendermi come un privato cittadino"

Roma - Mastella risponde. E' un fiume in piena il Guardasigilli. "Non pronuncerò mai più il nome di De Magistris né si occuperò mai più di replicare alle parole che, del tutto al di fuori della riservatezza cui i magistrati sono tenuti, non dovrebbero essere pronunciate da chi, magistrato, deve rispondere solo alla legge e alla sua coscienza". Mastella ribadisce: "Continuerò però la mia battaglia di dignità e di difesa della mia onorabilità, lo farò fino a quando non sarò risarcito rispetto all’opinione pubblica dell’onore che qualcuno tenta di sottrarmi. Chiedo con fermezza che l’inchiesta vada avanti, ma velocemente, per non lasciare i cittadini-elettori nel limbo dell’incertezza". Mastella, "non essendo a conoscenza di alcun fatto e di alcuna ipotesi di reato a me attribuita", chiede di sapere da quale giudici debba recarsi: "Se a Roma o a Berlino, per difendermi come un normale cittadino, che non pretende e non vuole alcun privilegio".