Wi-Fi a passo di tartaruga

Un gruppo di studenti americani ha attaccato, con l’uso di nastro adesivo e resina per dentisti, dei piccoli ripetitori Wi-Fi alimentati da pannelli solari al carapace di una quindicina di tartarughe minacciate di estinzione nel Massachusetts. In questo modo, si spera di ricavare una gran quantità di dati sul comportamento dei rettili. Quando due tartarughe hi-tech si avvicinano a circa 150 metri l’una dall’altra, i device si scambiano informazioni. In modo che se una tartaruga dovesse fare una brutta fine, i suoi dati resterebbero leggibili.