Wilders nei guai ma per il copyright

Amsterdam. Spaventato dalle conseguenze legali del suo film anti-Corano «Fitna», l’autore, il parlamentare olandese anti-immigrazione Geert Wilders, ha deciso di apportare dei tagli. Scomparirà la scena in cui si vede Maometto con una bomba sotto il turbante, dopo che il fumettista danese Westergaard,autore delle vignette sul profeta islamico, ha minacciato di citarlo in giudizio per violazione dei diritti d’autore. Anche Mosca ha condannato il film («una provocazione che può avere conseguenze negative»), e ieri ci sono state proteste a Giakarta, capitale dell’Indonesia che è il Paese al mondo con il maggior numero di musulmani. «Faccio appello a tutti i musulmani nel mondo - ha detto Awit Mashuri, uno degli oratori al raduno - se lo incontrate uccidetelo». Pronta la risposta del governo olandese: «L’indignazione non giustifica la violenza», ha ribattuto il ministro degli Esteri Verhagern che ha incontrato i 26 ambasciatori dell’Organizzazione della conferenza islamica.