Wind Profitti a 102 milioni, ricavi +3,2%. Ma pesa il debito

Wind chiude i primi nove mesi dell’anno con un utile di 102 milioni di euro, dimezzato rispetto ai 281 milioni dello stesso periodo nel 2009. Pesano gli sforzi per ridurre l’indebitamento, che è sceso a 8.275 milioni. Il gruppo ha tuttavia continuato a rafforzare la propria posizione sul mercato italiano: i ricavi sono saliti del 2,9% a 4.355 milioni; bene anche il risultato operativo (+9,7%). Wind ha inoltre aumentato i clienti: quelli del mobile sono saliti del 9,6% a 19,6 milioni, quelli del fisso del 5% a 2,91 milioni e quelli della banda larga del 15,9% a 1,8 milioni. Nel solo terzo trimestre Wind ha registrato 360mila attivazioni nette, mantenendo un tasso di abbandono dei clienti stabile. La performance nei nove mesi è stata anche influenzata dalla forte crescita dei ricavi derivanti dai servizi dati, pari al 25,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, grazie all’ incremento dei servizi Internet mobile (+59,2%) e dalla performance dei servizi dati tradizionali, che crescono di oltre il 10%.