Wind, salgono i ricavi nei nove mesi

Nei primi nove mesi del 2011 i ricavi sono saliti di quasi l'1,9% a 4,146 miliardi di euro con un'Ebitda a 1,588 miliardi (-1%), sostanzialmente stabile rispetto allo stesso periodo del 2010. Lo spiega il gruppo VimpelCom da cui emerge come la controllata italiana abbia raggiunto un numero di clienti di telefonia mobile pari a 20,8 milioni (+6%) mentre quelli della telefonia fissa sono 3,09 milioni (+6%).
Il margine Ebitda scende dello 0,9% al 38,3%. Nella nota si sottolinea la «solida performance» del terzo trimestre con un aumento dei ricavi con un aumento della quota di mercato di Wind che nella telefonia fissa fa segnare ricavi in salita del 9 per cento a 371 milioni di euro, mentre quelli da telefonia mobile crescono di 5 milioni a 1,026 miliardi di euro. Buoni risultati dall'offerta di internet mobile che vede un ricavo medio per cliente in salita del 10%. Quanto alla controllante Vimpelcom l'utile netto è sceso a 104 milioni di dollari nel terzo trimestre, con un calo tendenziale del 77%. La compagnia attribuisce la flessione in larga parte all'andamento sfavorevole dei mercati valutari. I ricavi sono cresciuti del 10% a 6,1 miliardi di dollari. L'Ebitda è salito del 4% a 2,5 miliardi di dollari. Vimpelcom ha sottolineato inoltre che prevede di completare l'integrazione di Wind entro la fine dell'anno.