Wind Utili e ricavi in crescita nei nove mesi, migliora il debito

Wind ha chiuso i primi nove mesi con ricavi in crescita del 4,7% a 4,2 miliardi di euro e un utile pari a 281 milioni (+2,2%). Lo riferisce una nota della compagnia telefonica. I clienti diretti totali nella telefonia fissa toccano i due milioni, in crescita del 15,5%, mentre nel mobile i clienti sono 17,9 milioni (+9,1% rispetto al 30 settembre 2008). Una nota della società specifica che Wind è «leader di mercato nelle acquisizioni di nuovi clienti, con 387mila nuove attivazioni nel solo terzo trimestre dell’anno».
Secondo la società la buona performance conseguita è stata resa possibile grazie alla semplicità e alla chiarezza della sua offerta che è accompagnata da prezzi concorrenziali e a buoni servizi al cliente. La performance, spiega la nota, è stata trainata dall’ulteriore crescita ottenuta sia nella telefonia mobile, con ricavi da servizi pari a 2,7 miliardi, in crescita del 2,1%, sia nella telefonia fissa e Internet, che presenta ricavi da servizi in crescita dell’11,2% a 1,3 miliardi (compreso l’impatto derivante dall’acquisizione di M-Link). Il trend di crescita ha inoltre subito un’ulteriore accelerazione nel terzo trimestre dell’anno, con ricavi totali pari a 1,4 miliardi e un utile netto che si è attestato a 111 milioni.
Il debito è pari a 8,5 miliardi. Su questo fronte, prosegue la nota, «la continua forte generazione di cassa consente alla società di effettuare il pagamento anticipato della quota di debito in scadenza a giugno 2011 per un ammontare di 336 milioni di euro».