Windows 6.0 è ancora più mobile

da Milano

Si venderanno sempre più dispositivi mobili. Nei prossimi quattro anni, la società di ricerca Idc stima una crescita robusta (più 54%), con il risultato che nel 2011 ci saranno in circolazione 82 milioni di smartphone e palmari. La spinta verso l’alto è legata all’utilizzo sempre più importante di questi dispositivi da parte dei consumatori domestici che iniziano ad apprezzare le potenzialità offerte da piattaforme software più potenti e versatili rispetto ai tradizionali cellulari. Questa tendenza favorisce senza dubbio Microsoft che con il lancio del suo ultimo sistema operativo Windows Mobile 6.0 è in grado di dare agli utenti un’esperienza d’uso decisamente più completa e soddisfacente. «Abbiamo voluto puntare sui contenuti», ha spiegato Fabio Falzea, Direttore della divisione Mobile Communications Business di Microsoft Italia. Windows Mobile 6.0 è stato concepito per questo. L’ultima versione del sistema operativo di Microsoft utilizza Outlook Mobile per visualizzare i messaggi di posta elettronica con lo stesso schema grafico offerto dai Pc (immagini, tabelle, link), e con i servizi di Windows Live, ora disponibili anche sui palmari, diventa immediato l’accesso alle funzioni di messaggistica istantanea e di community. Tra le novità di Windows Mobile 6.0 meritano una menzione anche la migliorata sincronizzazione con il proprio computer, la nuova suite di Office, e una più semplice gestione delle connessioni a Internet. Questo sforzo sembra premiare l’azienda di Redmond visto che solo nel 2006 sono stati venduti 10,6 milioni di dispositivi con Windows Mobile con una crescita del 135,5 per cento, conquistando anche nuove fasce di pubblico come quello delle donne, sempre più interessate ad avere per le mani dispositivi veramente hi-tech. \