Winehouse in clinica Questa volta per un enfisema

Amy Winehouse, ricoverata in una clinica di Londra da alcuni giorni, stavolta è affetta da un enfisema polmonare. Secondo quanto ha riferito il padre Mitch al Sunday Mirror, l’enfisema è stato provocato da abuso di sostanze stupefacenti oltre che da un eccesso di sigarette. I medici hanno avvertito la paziente, ha aggiunto, che se non si disintossicherà entro un mese rischia di essere costretta su una sedia a rotelle, e a respirare solo attraverso una maschera per l’ossigeno. «Non ti preoccupare per me, papà. Ora so di dover smettere di drogarmi», avrebbe detto la Winehouse, reduce da una cura disintossicante in Israele.