Winnie Pooh il padrone di Vladivostok

Vladimir Alexander Nikolaev è stato eletto sindaco della città russa di Vladivostok l’anno scorso con il 53 per cento dei voti. Per trent’anni ha vissuto immerso nel crimine: raccoglieva il pizzo, è stato condannato più volte per tentato omicidio, ha fatto gambizzare due commercianti che si rifiutavano di pagare. Ha guidato il clan della mafia russa «Baulo» e per tutti è sempre stato Winnie Pooh. La sua biografia può essere consultata in un manuale adottato dalla facoltà di legge dell’Università di Vladivostok e intitolato La criminalità organizzata dell’Estremo Oriente: caratteristiche generali e locali. A luglio scorso, dopo le elezioni ha detto: «Sono consapevole di aver davanti a me molto lavoro da fare» come sindaco, non ha prestato troppa attenzione a giornali e tv che hanno denunciato clamorose irregolarità nelle votazioni. Poi alla fine ha detto: «Voglio mettere ordine in questa città».