Wolfgang Panofsky, il genio americano degli acceleratori

Lo scienziato statunitense Wolfgang K. H. Panofsky, uno dei maggiori fisici delle particelle del XX secolo, che ricoprì l’incarico di consigliere per il controllo delle armi nucleari dei presidenti Kennedy e Johnson, è morto nella sua casa di Mountain View, in California. Aveva 88 anni. Nel corso degli anni ’80 fu uno dei ricercatori più impegnati sul fronte del disarmo atomico. Nato a Berlino nel 1919, Panofsky emigrò con la famiglia negli Stati Uniti nel 1934 per sfuggire alle persecuzioni naziste. Eccellente sperimentatore, Panofsky ha dimostrato l’esistenza del pione neutro, una particella subatomica derivante dal protone. È stato a capo del progetto del primo acceleratore lineare per elettroni dell’Harvard University, diventando poi, nel 1961, direttore dello Stanford Linear Accelerator Center, dove ha condotto ricerche sulla fisica delle alte energie. Membro di numerose istituzioni scientifiche internazionali, Panofsky era socio anche dell’Accademia dei Lincei.