Woody Allen al Forlanini per la rassegna di cinema della Regione Lazio

Il regista ha accettato l'invito della governatrice Renata Polverini e ha aperto la manifestazione «È cinema per tutti» che consentirà ai malati e ai loro parenti di assistere per tutto agosto alla proiezione gratuita di film in un'arena all'aperto da 240 posti allestita di fronte alla facciata dell'ospedale.

Il presidente della Regione Lazio Renata Polverini glielo ha chiesto e lui, senza pensarci troppo su, ha accettato. Ecco, dunque, Woody Allen, in questi giorni nella capitale per girare il suo ultimo film, muoversi tra le bellezze architettoniche dell'ospedale Forlanini dove ha aperto la rassegna cinematografica «È cinema per tutti», promossa dalla Regione, che per tutto agosto consentirà ai malati, alle loro famiglie e a tutti i cittadini che lo vorranno, di assistere gratuitamente alla proiezione di alcuni dei più grandi successi del cinema italiano e internazionale in un'arena da 240 posti allestita all'aperto di fronte alla facciata dell'antico ospedale. Un modo per portare un po' di serenità tra chi è costretto a trascorrere le ferie in corsia.
«Questo posto è davvero bellissimo - ha detto il regista americano alla governatrice del Lazio -. Oggi ho girato al ristoranet "Il Bolognese", all'auditorium di Renzo Piano e a piazza Navona. L'anno prossimo mi piacerebbe che questo film, girato a Roma, potesse essere proiettato qui». Soddisfatta la Polverini: «Mi pare un gesto incredibile: una persona così famosa è venuta qui ad inaugurare questa rassegna. Quando glielo abbiamo proposto non avremmo mai immaginato che potesse veramente accettare. Questo ci dà ancora più forza, perché se una star come Allen ha apprezzato un'iniziativa come questa, significa che bisogna continuare in questa direzione». E se la formula funzionerà, l'anno prossimo ci sarà il bis. In tutti gli ospedali.