«Wuz»: per sapere di editori e libri rari

La rivista bimestrale Wuz, diretta da Ambrogio Borsani, si occupa di «Storie di editori, autori e libri rari». In ogni numero dedica una sezione speciale ai «Pittori di carta», modo molto chic per definire, rendendogli la gloria che meritano, gli illustratori, i disegnatori di scenografie teatrali e tutti coloro che hanno percorso le vie «collaterali« del dipingere. Tra questi anche Colette Rosselli (1912-1996, nella foto) a cui sarà dedicato il numero di luglio-agosto. In quello precedente la serie «Pittori di carta» era dedicata ai bellissimi disegni del pittore-scenografo Léon Bakst.