Wypha minaccia Shangai: 200mila in fuga dal tifone

Si chiama Wipha e raggiungerà la città cinese entro le 18 di questo pomeriggio. Oltre 200mila persone sono state già invitate ad abbandonare le proprie abitazioni. Si pensa che possa diventare un supertifone

Shanghai - Piogge torrenziali e forti venti stanno devastando la Cina, dove è da poco arrivato il tifone Wipha. Saranno la città di Shanghai e le province del Zhejiang e del Fujian le prime ad essere colpite. Secondo l'Osservatorio meteorologico di Shanghai Wipha potrebbe causare "il peggiore disastro degli ultimi anni". Per questo motivo entro le 6 di oggi oltre 200mila persone dovranno abbandonare le proprie abitazioni. A Taipei un uomo è morto a causa della caduta di un'impalcatura dovuta al forte vento di Wipha che ha raggiunto Taiwan la scorsa notte.

A rischio i mezzi e le abitazioni L'arrivo del tifone nella metropoli cinese è previsto per questa notte e stando alle stime dell ufficio meteorologico della città, durerà due o tre giorni. Secondo le previsioni, sulla città di Shanghai cadranno 200 millimetri di pioggia e i venti raggiungeranno velocità comprese tra i 50 e gli 88 chilometri orari: sul fiume Yangtze, invece, la velocità del vento toccherà i 102 chilometri orari. Ad essere principalmente danneggiati saranno i trasporti pubblici e privati, il traffico aereo e navale. Tutte le imbarcazioni delle province sud-orientali del Zhejiang e del Fujian sono già state richiamate in porto. Wipha si muove alla velocità di venti chilometri orari, e il rischio, secondo i meteorologi del Zhejiang, è che possa trasformarsi in un supertifone.