X-Files: gli agenti Mulder e Scully tornano ad indagare sul dvd di casa

Si ride con le disavventure piccanti del liceale di Ultimi della classe mentre Shanghai Baby risveglia passione e sentimento. Per i bimbi, invece, ecco gli eroi di Scuola di Vampiri

ULTIMI DELLA CLASSE I pruriti sono quelli delle vecchie commedie anni Settanta, quando le insegnanti seducevano i liceali, anche se cambiano i tempi e le tecnologie. Prima si usavano i buchi delle serrature dei bagni per spiare le prof, adesso ci si collega in Internet. Ultimi della classe è, però, meno banale di quello che potrebbe apparire perché si ride senza vergognarsi delle disavventure di Michele (il bravo Andrea De Rosa) liceale imbranatello che raccoglie brutte figure in amore e pessimi voti a scuola. La soluzione dei suoi genitori è quella di affidarlo alle cure della bellissima insegnante di italiano e latino (Sara Tommasi, in splendida forma) che fa un patto con lui: se si metterà a studiare con impegno lei si spoglierà per lui rifacendo i mesi del calendario per il quale aveva posato. Secondo voi, cosa deciderà il buon Michele? E pensare che il vero amore, in fondo, è proprio dietro l'angolo; pardon, il banco. L'edizione distribuita da 01 Distribution si segnala per il buon comparto audio e video che incornicia al meglio le scene del film. Se volete sorridere ripensando ai vostri amori liceali, questa è la pellicola che fa al caso vostro. X-FILES: VOGLIO CREDERCI Un'occasione preziosa per i numerosi fan di una delle serie più amate dal pubblico televisivo. A dieci anni di distanza dalla prima «trasposizione» su grande schermo e a sei anni dall'ultimo episodio tv, tornano, anche se per lo spazio di un film, gli agenti Mulder e Scully, qui impegnati nella ricerca di un'agente misteriosamente scomparsa. A colpire, al di là della trama, è la ricca e qualitativamente apprezzabile edizione a due dischi confezionata dalla Fox. In particolare, abbiamo apprezzato la parte video che ha superato in pieno la prova pur alle prese con un film che per le sue caratteristiche poteva riservargli più di un trabocchetto. Invece, la qualità dell'immagine è su livelli molto alti con una perfezione ed una cura che raramente riscontriamo nei dvd. L'audio è, invece, discreto con la solita preferenza per la traccia originale anche se quella italiana non viene assolutamente penalizzata. Molto ricco è il comparto extra che affianca, alle tre scene tagliate e al commento audio del primo disco, un secondo supporto dove spicca il corposo dietro le quinte, suddiviso in tre parti, che analizza vari aspetti: dal ritrovarsi degli attori alla segretezza della sceneggiatura, dal montaggio agli effetti speciali. In più, ci piace segnalare la featurette dedicata ai trucchi sui manichini che fungono da cadaveri. Chapeau SHANGHAI BABY E' una storia particolare quella di Shanghai Baby, tratta dall'omonimo romanzo scritto dalla cinese Zhou Wei Hui. Protagonista è una scrittrice, in arte Coco, che è alla ricerca di un capitolo conclusivo per il suo romanzo. La ricerca la spinge tra due amori passionali: per l'artista coetaneo Tian Tian e per il più grande Mark. Due persone diverse, due mondi completamente all'opposto ed inconciliabili. Meglio la vita tranquilla e fedele di provincia o quella più infedele ma destabilizzante? La Shanghai ritratta dal tedesco Berengar Pfahl, non conquista lo spettatore attratto, questo sì, dalla bellezza di Bai Ling, l'attrice cinese che ben incarna il fascino della protagonista. Un'occasione sprecata per una storia che, comunque, val sempre la pena vedere. Anche perché il Dvd distribuito da Delta Pictures/Medusa è molto buono dal punto di vista tecnico; in particolare, val la pena sottolineare l'ottimo video, nitido e curato nei dettagli mentre la parte audio non richiede grandi sforzi pur se decisamente pulito. Difetta, invece, il comparto extra limitato alla galleria fotografica e ai trailer. SCUOLA DI VAMPIRI Serie tv di discreto successo, tratta dalla collana Il Collegio dei Vampiretti, approda ora in Dvd, distribuito da Millennium Storm. Protagonista è un gruppo di studenti della scuola «Von Horrificus» tra i quali spicca il simpatico Oskar, un vampiro che ha la fobia del sangue. Noi abbiamo visionato il primo volume della serie, Indovina chi viene a cena, che comprende sei episodi. Decisamente buona è la parte video che, a parte qualche piccola imperfezione, si segnala per la sua nitidezza. L'audio è un 2.0 che fa il suo onesto mestiere pur senza esaltazioni. Da segnalare invece l'extra, ben fatto, che insegna ai bimbi come nasce un cartoon e che, sicuramente, sarà ampliato nei capitoli successivi.