Xabi Alonso, Sahim, Sanchez, il mercato Inter è da definire

Comunque giri questo ottavo di Champions, l'Inter deve guardare avanti. Lo sa il presidente, lo sa Marco Branca. Paulo Henrique Ganso, il ventunenne talento del Santos, ha confermato a radio Globo che l'Inter lo sta seguendo

Comunque giri questo ottavo di Champions, l'Inter deve guardare avanti. Lo sa il presidente, lo sa Marco Branca. Paulo Henrique Ganso, il ventunenne talento del Santos, ha confermato a radio Globo che l'Inter lo sta seguendo con molta attenzione: «Ho sentito Leonardo varie volte al telefono. Lui mi dà sempre tanti consigli ma non mi ha mai chiesto di venire a giocare nell'Inter. A me piacerebbe venire in Italia e giocare nella squadra campione del mondo». Il trequartista ha una clausola rescissoria di 52 milioni per il mercato europeo e 29 per quello brasiliano. Troppo alta. Il Corinthians tramite Ronaldo sta cercando di convincerlo ma è evidente che gli euro europei hanno maggior appeal. Il Santos ha lasciato intendere di aver ricevuto già due offerte da 20 e 22 milioni di euro da Chelsea e Real Madrid. Restano cifre fuori portata per un giocatore che ha subito un infortunio abbastanza pesante al ginocchio ed è al rientro proprio in queste settimane. ‹Leo non mi sta cercando di convincere a venire in Italia-ha risposto Ganso a radio Globo- e io ho programmato di farlo al massimo entro due stagioni, se il Santos adegua il mio stipendio a quelli di Elano e Neymar, rimango qui».
All'Inter c'è già Coutinho, Ganso piace a Leonardo ma sembra non trovi grande entusiasmo in Marco Branca. Eppure il santista potrebbe rientrare al centro di un grosso colpo di mercato, con Schweinsteiger che pur avendo rinnovato con il Bayern resta in cima ai pensieri di Massimo Moratti e del presidente del Real Madrid Florentino Perez. Potrebbe esserci un accordo fra i due club per evitare un'asta che avvilirebbe le casse. E poi a Madrid c'è Josè Mourinho che avrebbe già informato Moratti di aver dato il suo consenso alla cessione di Xabi Alonso, 29 anni, 15 milioni per il suo cartellino. Mossa tattica anche questa perché Madrid e Inter non hanno mai mollato il miraggio Schweinsteiger. E proprio il tedesco ha fatto sapere di aver ricevuto decine di telefonate da Mourinho per convincerlo a lasciare il Bayern. Ma senza mai specificare se il tecnico portoghese trattava per l'Inter o il Madrid. Per il ruolo da regista c'è un progetto avviato già dalla scorsa stagione su Nuri Sahim, centrocampista turco di 22 anni del Borussia Dortmund, 20 milioni circa il valore del suo cartellino. Sul portiere del Bologna in comproprietà con l'Inter Emiliano Viviano una decisione verrà presa a giugno e non c'è nulla di scontato. Alexis Sanchez è l'altro nome caldo per giugno, l'accordo con il patron Pozzo dell'Udinese è raggiunto da dicembre ma il quasi certo arrivo del cileno non deve far pensare alla partenza di Diego Milito o a quella di Samuel Eto'o. Proprio sul camerunense si è sparsa la voce di un suo addio all'Inter già al termine di questa stagione e il segnale sarebbe la decisione dell'attaccante di non investire più nell'appartamento visionato più volte di via Turati. Ma il motivo per cui Samuel Eto'o avrebbe rinunciato al suo acquisto è unicamente dovuto alla cifra astronomica di 14 milioni che gli hanno chiesto per i mille metri quadri in via Turati.
L'Inter andrà pesantemente sul mercato ma strategie e obiettivi sono ancora da definire, Moratti vuol capire quanto si può ancora fidare di questo gruppo e soprattutto resta delicato il futuro di Leonardo che attualmente riceve comunque il massimo della fiducia.