XIX municipio: asili a rischio di chiusura

Il presidente Visconti: «Il Comune ci impone limiti e orari del personale»

Ieri mattina decine di persone hanno protestato negli uffici del municipio Roma XIX a causa di una serie di notizie che hanno allarmato le famiglie che hanno i bambini che ancora frequentano i nidi. Il motivo della protesta è scaturito dall’essere venuti a conoscenza della possibilità che i nidi del municipio Roma XIX non potranno restare aperti nel mese di luglio. Una notizia che ha gettato nel panico decine di famiglie. La maggior parte dei genitori, infatti, in questo periodo, lavorano secondo i normali orari e sono ancora lontani dal poter usufruire di periodi di ferie estive. È proprio per questo motivo che, allarmati dalla possibilità di doversi organizzare in tutta fretta, hanno pensato bene di protestare con l’Istituzione loro più vicina.
«Come al solito i problemi li dobbiamo fronteggiare noi - ha commentato ieri Marco Visconti, presidente del municipio Roma XIX - perché le persone che abitano a Primavalle oppure a Monte Mario non vanno certo ai Dipartimenti del Comune di Roma a protestare. Primo perché non sanno neppure dove sono e cosa fanno i Dipartimenti, secondo perché è più facile e veloce venire a prendersela con i nostri uffici».
«Se dovessimo applicare alla lettera la circolare che il Comune di Roma ci ha inviato in merito agli orari di lavoro del personale addetto ai nidi - ha spiegato Visconti - non sapremmo quali e quante strutture sarebbero in grado di aprire dalla prossima settimana».«Aspettiamo risposte dall’assessorato competente - aggiunge Visconti - altrimenti saremo costretti a chiudere gran parte dei nostri nidi. Debbo ringraziare gli addetti dei nostri uffici che lavorano con grande abnegazione nonostante si trovino in grave carenza d’organico e in una sede che non è idonea per ospitare degli uffici pubblici».

Annunci

Altri articoli