XXIV maggio, prove per una piazza pubblica

Parte questa sera la festa di piazza. Per quasi una settimana la piazza a due passi dal Ticinese, considerato un quartiere
di artisti e creativi, acquisterà un nuovo significato. Da anonimo, non
luogo, simbolo di uno spazio che ha perso valore, torna ad essere
«agorà», nel suo senso letterale, spazio aperto, pubblico di incontro e
socializzazione

Parte questa sera la festa di piazza. Per quasi una settimana infatti piazza XXIV maggio, a due passi dal Ticinese, considerato un quartiere di artisti e creativi, acquisterà un nuovo significato. Da anonimo, non luogo, simbolo di uno spazio che ha perso valore, torna ad essere «agorà», nel suo senso letterale, spazio aperto, pubblico di incontro e socializzazione. Per tutti, da vivere di giorno e di notte. È l'invasione pacificia che il creativo e infaticabile collettivo di Esterni ha organizzato per questa 48esima edizione del Salone del Mobile. Un luogo non solo di passaggio ma di socializzazione, con servizi per la città e per il cittadino. Non solo, oltre ad aree relax verrà presentato un progetto di valorizzazione per il riutilizzo del mercato comunale. Una settimana all'insegna del design pubblico. Ecco allora che questa sera dalle 21 in poi verrà servita anche la cena pubblica a base di raclette per tutti (euro 15). Per chi preferisse, però è possibile anche sorgeggiare un cocktail in Darsena addirittura in barca. Appuntamento alle 23 di questa sera con performance mentre dalle 21 fino all'1 si balla con dj S.Drino. Fulcro della piazza per tutta la settimana il mercato comunale: all'interno sarà messa a disposizione di cittadini, turisti, stranieri, milanesi l'angolo dell'autopreparazione: una cucina attrezzata per prepararsi panini, frullati o altro. Stesso discorso per all'aperitivo: basterà passare dal mercato per potersi confezionare un aperitivo su misura. Fate la spesa? Un servizio di consegna ecologico è pronto per voi: urban bike messanger ovvero biciclette.
Anche il pranzo con Estermi si condivide dalle 12.30 - 15.00 al Mercato Comunale (7 euro) sarà possibile mangiare uova in tutte le salse, il mercoledì,il rotolo di spinaci il giovedì, hamburger di tutte le carni venerdì. sanbarto appuntam,ento con trutte l possibili varietà di gnocchi domenica con le crepes. Lo stesso discorso vale per la cena: ogni sera un menù diverso poi si balla, sotto la porta con la musica in cuffia.
Ma Esterni non pensa solo al divertimento, ça va sans dire, anzi, cene e pranzi sono solo un assaggio «pratico» per permettere alle persone di comprendere meglio il senso di dibattiti, discorsi e convegni sull'uso dello spazio pubblico. in piazza sarà possibile ascoltare urbanisti, designer, architetti, oppure partecipare a vari workshop internazionali.