Lo Yacht Club si impone al Trofeo Pietro Reggio

Luca Podestà

Una trentina di equipaggi hanno preso parte domenica scorsa nelle acque del Golfo di Sturla al tradizionale Trofeo Pietro Reggio organizzato congiuntamente da Circolo Nautico Sturla, Circolo Vele Vernazzolesi, Unione Sportiva Ecologica Ciapelletta e Dinghy Snipe Club.
La manifestazione ha visto protagoniste le imbarcazioni delle classi 470 e 420 in condizioni di vento leggero che hanno consentito la disputa di una sola prova per entrambe le classi, con un totale di oltre trenta equipappi partecipanti.
Nei «470» la vittoria è andata anche in questa occasione alle olimpioniche Elisabetta Saccheggiani e Myriam Cutolo dello Yacht Club Italiano (già vittoriose nel precedente appuntamento con il Trofeo Cigala Fulgosi) che hanno preceduto i compagni di società Giulio Desiderato - Alessandro Saettone e Luca Stefani - Alberto Maresca.
Le molte squalifiche per partenza anticipata hanno pesantemente condizionato la classifica della classe 420 dove ad aggiudicarsi la vittoria sono stati i portacolori dello Yacht Club Città di Genova Giacomo Zerbini e Amerigo Brandimante davanti agli imperiesi Andrea Moretti - Lorenzo Mariani e alle sestresi Biancamaria Spigno - Michela Orlando.
Selezione optimist a squadre - La squadra dello Yacht Club Italiano (Martino Tortarolo, Alessio Trentini, Gianmauro Ballanzoni, Pietro Seghezza e Federico Ceck) si è imposta nella selezione a squadre per il campionato italiano della classe Optimist conclusasi domenica nelle acque di Pegli.
La rappresentativa dello YCI si è imposta con 6 vittorie davanti a quella del Circolo Nautico Albenga (5 vittorie) e a due delle tre formazioni presentate dalla LNI Sestri Ponente.