Yahoo, pillola avvelenata per Microsoft

da Milano

Yahoo ha varato un piano di buonuscite per i suoi dipendenti per difendersi dalle mire di conquista di Microsoft. Il piano infatti rende più costosa l’operazione per il colosso informatico, che ha messo sul piatto 44,6 miliardi di dollari, dal momento che prevede il pagamento di indennità che ammontano fino a due anni di stipendio. Nel dettaglio, gli impiegati a tempo pieno riceveranno una buonuscita pari ad almeno quattro mesi di stipendio, mentre per i manager è previsto un bonus pari a ben due anni di retribuzione.
Per di più, Yahoo ha stabilito che gli impiegati potranno usufruire della buonuscita sia se verranno licenziati, sia se decideranno di lasciare il lavoro per una «buona ragione» entro due anni da un’eventuale cessione a un’altra società. Yahoo sta cercando di scoraggiare in tutti i modi Microsoft dopo aver respinto l’offerta giudicandola troppo bassa. Microsoft è intenzionata a sfidare il consiglio di amministrazione di Yahoo mettendo in piedi una battaglia legale che potrebbe sfociare nella richiesta di sostituzione dei componenti del cda.