Yehoshua vince l’ internazionale

La giuria della 77ª edizione del premio Viareggio-Repaci ha assegnato allo scrittore israeliano Abraham Yehoshua il riconoscimento per la sezione internazionale, nata nel 1967 e dedicata a personaggi che si siano distinti per l’impegno su temi di pace e solidarietà. La premiazione avverrà il 30 giugno e sarà seguita da una tavola rotonda su Gerusalemme città aperta: tre religioni a confronto, presieduta da Giuliano Amato e per cui sono attesi Furio Colombo, Khaled Fouad Allam e monsignor Vincenzo Paglia. Il 30 giugno prossimo verranno assegnate le cinquine delle quattro sezioni del Premio (narrativa, saggistica, poesia e opera prima), quest’anno dedicato al suo presidente Enzo Siciliano, scomparso il 9 giugno. I vincitori verranno annunciati l’1 luglio e premiati la sera stessa durante la cerimonia conclusiva, trasformata in una serata in memoria di Siciliano. Nell’occasione, alcuni membri della giuria - Giuliano Amato, Giorgio Ficara, Elisabetta Rasy e Marisa Volpi - ricorderanno lo scrittore.