Yemen, braccio di ferro sugli ostaggi

Stallo nella crisi degli ostaggi italiani in Yemen. Il capo dei rapitori ha parlato con il Giornale ribadendo che in caso di attacco «useremo misure estreme». «Per ora gli ostaggi stanno benissimo. Vogliamo tranquillizzare le loro famiglie: non verrà mai fatto loro del male. Rispettiamo gli italiani e gli vogliamo bene. Li abbiamo solo trasferiti in un altro posto». Ma il ministro degli Esteri yemenita ribadisce a sua volta che l'esercito potrebbe intervenire per liberare i cinque ostaggi italiani «nonostante la richiesta del governo di Roma di evitare un ricorso alla forza».