Yemen, sparano sui turisti: morti due belgi

Ancora sangue e morte nello Yemen, uomini armati hanno sparato oggi su
un gruppo di turisti impegnati in un tour uccidendo due belgi e uno
yemenita. Nella sparatoria sono rimasti feriti un altro belga e due
yemeniti

Sanaa - Ancora sangue e morte nello Yemen, uomini armati hanno sparato oggi su un gruppo di turisti impegnati in un tour uccidendo due belgi e uno yemenita. Nella sparatoria sono rimasti feriti un altro belga e due yemeniti. Lo hanno riferito fonti della sicurezza yemenite alla Reuters. Torna dunque la paura nell'inquieta e pericolosa penisola arabica, con lo Yemen ancora alla ribalta per il nuovo gravissimo attentato l'ultimo di una lunga serie e innumervoli rapimenti che ne fanno da anni una meta ad alto rischio.

L’attacco è avvenuto nella provincia di Wadi Hadramaout, a est della capitale Sanaa, e "il gruppo era formato da 15 persone circa, tra turisti, conducente e guide", hanno detto le fonti, aggiungendo soltanto che ora "le forze di sicurezza stanno dando la caccia agli aggressori". Dal 2001 nel paese rapimenti e attacchi contro turisti. A luglio scorso un’autobomba contro un convoglio di turisti spagnoli che avevano visitato il tempio di Bilquis, a Marib, aveva ucciso sette spagnoli e due guide yemenite.

Un viaggio pericoloso Lo Yemen è tra i paesi per quali il sito della Farnesina (www.viaggiaresicuri.mae.aci.it) ha diramato "avvisi particolari" di cautela agli italiani che intendono recarvisi per vacanza o per motivi di lavoro. "In tutto lo Yemen - è l’ultima indicazione del Ministero degli Esteri datata 18 dicembre 2007 - è opportuno mantenere elevata la soglia di attenzione in considerazione del possibile rischio di atti di natura terroristica anche a danno di istituzioni o strutture occidentali, suscettibili peraltro di verificarsi ormai ovunque". "Ai connazionali che intendono recarsi nello Yemen si consiglia di contattare, prima del viaggio, l’Ambasciata d’Italia in Sanàa, di segnalare comunque la propria presenza immediatamente all’arrivo in Yemen, di attenersi durante la permanenza nel Paese ai suggerimenti forniti e di avvalersi di agenzie di viaggio di provata affidabilità. Inoltre, si raccomanda agli studenti italiani che intendono svolgere corsi di lingua araba e studi islamici nello Yemen, in particolare fuori dalla capitale Sanàa, di segnalare preventivamente la propria presenza all’Ambasciata d’Italia. Si consiglia, inoltre, di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nello Yemen sul sito www.dovesiamonelmondo.it".