«Young Unibox» per persone che hanno meno di 30 anni

Al via una politica nuova verso la clientela giovane

Nasce Young Unibox, la prima polizza auto in Italia dedicata a chi ha meno di 30 anni, con una novità: l’eliminazione della maggiorazione del premio per i giovani, che le compagnie prevedono per gli under 30 in quanto conducenti considerati rischiosi. L’iniziativa di Unipol vuole aprire un discorso nuovo nel mercato assicurativo italiano.
Con questa iniziativa, Unipol Assicurazioni vuole dare fiducia ai giovani: la compagnia ha infatti deciso di puntare, senza pregiudizi, più al curriculum assicurativo del guidatore che all’età, per premiare in questo modo il conducente che mostra un comportamento di guida sicuro.
Per ridurre il premio dell’assicurazione un giovane non dovrà più ricorrere all’espediente di far sottoscrivere la polizza ai genitori. Da oggi, infatti, conviene che intesti a suo nome sia l’auto che guida sia la polizza assicurativa, e avrà una serie di vantaggi: la tariffa come se il giovane fosse un conducente adulto; garanzie che non penalizzano il conducente giovane (non c’è franchigia; l’istallazione, senza spese aggiuntive, del sistema Unibox che pensa alla sicurezza della persona e dell’auto; l’opportunità di iniziare fin da giovane il percorso bonus/malus. Tutto questo è reso possibile grazie a Unibox, un dispositivo elettronico (una sorta di scatola nera che permette anche di ricostruire la dinamica di un sinistro) realizzato da Meta System, leader del settore, che utilizza le esperienze europee più avanzate nei servizi assicurativi, per la sicurezza degli automobilisti e per polizze sempre più personalizzate e convenienti. Sulla base dell’esperienza maturata dal gruppo Unipol con oltre 250mila assicurati che hanno usufruito di Unibox, la compagnia ha infatti potuto introdurre una specifica tariffa fortemente personalizzata, per meglio garantire il cliente rispetto alla diversità dei rischi a cui è esposto.