Youtube, successo di "Action for women" per dire no alla violenza contro le donne

La community di YouTube ha risposto
positivamente all'appello dell'iniziativa per dire stop alla violenza contro le donne, con 6 milioni di visualizzazioni
sul canale <a href="http://www.youtube.com/actionforwomen" target="_blank"><strong>www.youtube.com/actionforwomen</strong></a><br />

La community di YouTube ha risposto positivamente all'appello dell'iniziativa per dire stop alla violenza contro le donne, con 6 milioni di visualizzazioni sul canale www.youtube.com/actionforwomen.

Su YouTube, il concorso "Action for Women" per aspiranti registi di 11 Paesi europei (Italia, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Olanda, Polonia, Russia, Spagna e Svezia) è nato per raccontare in un cortometraggio inedito il grave problema sociale della violenza contro le donne. Un'iniziativa lanciata alla Mostra del Cinema di Venezia dove è stata presentata dalla showgirl Michelle Hunziker, madrina dell’iniziativa, e l'onorevole Deborah Bergamini, deputato del PdlL e membro del Consiglio d'Europa, in collaborazione con Cinecittà Luce e CSC Production.

Una competizione che rende pubblici i suoi finalisti e che ha visto un enorme coinvolgimento della rete: 2600 iscritti, 516 corti inviati, 340 ammessi in concorso. Al via ora l'ultima fase di selezione per i dieci finalisti scelti da alcuni grandi nomi della regia italiana e internazionale come il belga Jaco Van Dormael, presidente della giuria, Giuseppe Tornatore, Francesca Comencini, Renata Litvinova e Roberta Torre; dal critico cinematografico Enrico Magrelli, dall'onorevole. Deborah Bergamini e da Seda Pumpyanskaya del Consiglio d'Europa. Fino al 28 febbraio la community di YouTube potrà votare i corti ammessi in finale e decidere i vincitori di "Action for Women", che verranno annunciati il 4 marzo.

Il vincitore sarà premiato con la proiezione del suo corto alla 67esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia a settembre 2010. Il secondo classificato potrà fare uno stage di otto settimane presso l'Archivio di Cinecittà Luce. Il terzo, infine, uno stage di otto settimane alla società di Produzione del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.