Zaccheroni è il ct del Giappone

Allenatori d'asporto: l'ex di Udinese, Milan, Inter e Juve siede per la prima volta sulla panchina di una nazionale, quella del Sol Levante. Intanto Beppe Dossena, campione di Spagna '82, vola in Etiopia

Tokyo - Nuovo paese, nuova avventura, sempre la stessa passione. Alberto Zaccheroni vola fino all'estremo oriente per cimentarsi in una nuova avvincente esperienza: quella di allenatore della nazionale nipponica. Non solo Inghilterra quindi: l'esportazione degli allenatori italiani continua anche verso lidi decisamente più esotici. Come dimostra anche Beppe Dossena, che torna in Africa.

Zaccheroni san Reduce da una fallimentare esperienza alla Juventus, Zaccheroni (57 anni) sarà il sesto tecnico straniero del Giapppone. Prende il posto di Takeshi Okada, che aveva rassegnato le dimissioni dopo la sconfitta contro il Paraguay ai calci di rigore agli ottavi di finale degli ultimi Mondiali. Proprio un'amichevole in casa contro Paraguay sarà il primo impegno del nuovo Giappone targato Zac, il 4 settembre. Tre giorni dopo se la vedrà con il Guatemala, quindi affronterà in ottobre l’Argentina e la Corea del Sud. Esordio ufficiale a gennaio in Coppa d’Asia.

Dossena ci riprova Lo studio televisivo probabilmente gli stava stretto. La nostalgia dell'Africa ha fatto il resto: l’ex campione del mondo con gli azzurri a Spagna ’82 ha firmato un contratto di due anni con il Saint George, club campione di Etiopia. L’annuncio lo ha dato il manager della squadra, Daniel Kassa. Dossena è già stato nel continente nero alla guida del Ghana nel biennio 98-2000; inoltre è stato vice di Cesare Maldini sulla panchina del Paraguay durante il mondiale nippocoreano del 2002.