Zaccheroni: "La voglia dei grandi vecchi deciderà il quarto posto del Milan"

A La risposta è sì, specie se mantiene l’attuale caratura nervosa. Le altre rivali sono inferiori sul piano tecnico. In campionato l’Inter gioca e vince senza un grande dispendio di energie nervose: a fine partita potrebbero evitare di fare la doccia. Chiunque entri, riesce a dare il meglio da quando gioca al calcio. È una questione di convinzione. Non è così in Champions League.

B Roma e Juve hanno un gioco molto dispendioso, sprecano troppo per fare risultato. La squadra di Spalletti è più collaudata, ha lo stesso impianto e lo stesso tecnico da 3 anni, la Juve dispone di maggiore entusiasmo e spirito di gruppo. Non c’è un favorito, 50 e 50.

C Dipende da quanta voglia dimostrerà il Milan dei grandi vecchi di raggiungere il quarto posto. Se ne avranno a sufficienza, ce la faranno. Davanti non hanno avversari imprendibili.

D Pato sarà il più utile. L’importante è che non venga appesantito da responsabilità che non gli competono.

E L’Inter ha più mezzi di tutte le altre, il Milan se punta un obiettivo ha capacità uniche nel centrarlo. Il vero rivale delle italiane resta il Real Madrid: Chelsea, Barcellona e Manchester non mi danno particolare affidamento.