Zadra (Abi): «Sul tfr nessuna compensazione automatica»

No a meccanismi «automatici o obbligatori» per le compensazioni alle imprese dopo la riforma del Tfr,su cui si sta discutendo in questi giorni sulla base della bozza di decreto approvata dal governo e all'esame delle parti sociali.Lo ha ribadito il direttore dell'Abi, Giuseppe Zadra. «Abbiamo predisposto una serie di ipotesi che abbiamo sottoposto al governo, a cui spetta, ora, fare delle scelte». «Tuttavia per noi è condizione irrinunciabile - ha aggiunto Zadra - che per il fondo di garanzia non ci sia un meccanismo di funzionamento automatico o obbligatorio. Bisogna verificare i rischi di credito e chi li deve supportare», ha concluso. Sull’argomento è intervenuto ieri il ministro del Welfare Roberto Maroni, replicando alle critiche dei sindacati, in particolare del segretario della Cgil Guglielmo Epifani, al provvedimento sulla previdenza integrativa: «Una protesta più per ragioni di bandiera che per motivi di sostanza», ha detto il ministro.