Zaia fa la spesa al mercato: i consigli per risparmiare

Prove di spesa al mercato per il ministro dell’Agricoltura, il leghista Luca Zaia. Ed è sceso direttamente in campo andando a fare acquisti alle bancarelle insieme a «Donna Moderna» che nel numero oggi in edicola fornisce un preciso racconto dello shopping. Zaia ha visitato il mercato di Treviso e ha sostenuto un suo vecchio cavallo di battaglia: rifornirsi dai produttori. Alla base della filiera, secondo Zaia, i costi sarebbero più contenuti. «Un litro di latte appena munto ma assolutamente garantito dal punto di vista igienico, costa 80 centesimi contro l’euro e 30 dei negozi. Bella differenza, no?». In realtà è da tempo che Zaia insiste a invitare i cittadini a rifornirsi direttamente dai produttori e l’idea non è da scartarsi, il problema però è che i produttori siano accessibili e forse di questo Zaia non si rende conto. Come è possibile che in una città grande una famiglia si possa rifornire direttamente in fattoria? A questo forse Zaia non ha pensato. Il problema insomma sono i costi, ma anche l’accessibilità della merce. E i mercati, anche rionali, non sono sempre lo sbocco del produttore verso il consumatore.