Zaia ultrà con la bandiera di San Marco

«Cari veneti tutti, mostrate con orgoglio il leone di San Marco». Invito-monito firmato dal governatore Luca Zaia (nella foto), ieri ospite al Meeting Cl di Rimini. La bandiera della Regione Veneto andrebbe esposta alle finestre di tutti i luoghi e uffici pubblici, altrimenti l’alternativa è «cambiare casa», taglia corto Zaia. Fervore campanilistico che cade proprio a 1.010 anni dalla nascita del simbolo veneto per eccellenza. Quel gonfalone «significa identità, storia, cultura, tradizione e i valori tutti della nostra terra e della nostra gente», chiosa il presidente leghista.