Zaleski Banche pronte a una proroga sui debiti Tassara

È efficace dall’altroieri l’accordo di congelamento del debito (stand still) sottoscritto dalla Carlo Tassara di Romain Zaleski con le banche finanziatrici (Mps, Bpm, UniCredit, Intesa, Ubi, Mcc, Banco Popolare e Carige) il 19 dicembre. L’accordo è finalizzato alla stabilizzazione del debito del gruppo e prevede la conferma di tutte le linee di credito messe a disposizione della Tassara dalle banche con l’impegno, per 12 mesi, a non esigere il pagamento dei crediti relativi e a non esercitare i diritti (recesso, risoluzione e accelerazione) previsti dai relativi contratti di finanziamento. Nell’accordo, si legge nella nota aziendale «è dichiarata la disponibilità delle banche a valutare la concessione di proroghe nel caso in cui l’indebitamento della Tassara verso le stesse non sia stato interamente rimborsato alla scadenza dell’accordo». Il piano sarà attuato «mediante vendita di parte delle partecipazioni di titolarità di Carlo Tassara, di Carlo Tassara International e di altre società del gruppo, compatibilmente con le esigenze di migliore valorizzazione delle stesse».