Zaleski scenderà sotto quota 2%

Aem-Asm

La nuova maxi utility che nascerà dalla fusione tra Aem e Asm e che sarà controllata pariteticamente dai comuni di Milano e di Brescia con il 27,50% ciascuno, avrà come unico socio rilevante privato Motor Columbus, holding che controlla la svizzera Atel, con una quota del 3,44% (dall’attuale 6%). Sotto il 2% si diluiranno invece il comune di Bergamo (1,98% dal 4,99%), Fingruppo holding (1,97% dal 4,98%) e la Carlo Tassara di Romain Zaleski (1,9% da 4,72%). Lo si rileva dai documenti sulla fusione riportati ieri dall’agenzia Radiocor che tracciano la composizione prevedibile dell’azionariato post-fusione, nell’ipotesi di annullamento delle azioni proprie detenute da Asm e pari a 1,95 milioni.