Zampata del canguro McEwen anticipa Petacchi e fa il vuoto

L’australiano mette tutti nel sacco. Alla Parigi-Nizza successo del russo Kolobnev

Velocità, destrezza e fantasia: queste le qualità di un perfetto velocista. Queste le qualità di Robbie McEwen, esperto velocista australiano, che ieri sul traguardo di Civitavecchia, si è aggiudicato la prima volata della Tirreno-Adriatico, grazie al proprio intuito e a quel colpo d’occhio che solo chi ha praticato la pista può avere.
Non ha aspettato lo sprint finale, Robbie McEwen. Non ha aspettato che il treno di Petacchi lanciasse il proprio capitano. Gli sono bastate due curve a esse poste a meno di trecento metri dal traguardo e se li è messi tutti in tasca, da buon canguro.
«Mi ricordavo questo arrivo: due anni fa aveva vinto Petacchi, mentre io ero finito terzo – ha spiegato candido il velocista della Predictor al suo secondo centro stagionale, il numero 112 in carriera -. Ho studiato bene l’ultimo chilometro e ho capito che era bene anticipare lo sprint. Con Rodriguez, mio compagno di squadra, abbiamo fatto proprio un bel lavoro».
Un lavoro bellissimo, che ha spiazzato tutti i velocisti del gruppo, che alla fine hanno dovuto riconoscere il colpo di genio dell’esperto sprinter.
«L’arrivo non era dei più semplici, con l’ultimo chilometro in leggera discesa e una esse a 300 metri dall’arrivo – ha spiegato Petacchi, che al termine della corsa ha scherzosamente tirato le orecchie al vincitore di tappa, che ha preceduto Freire, Hushovd, Eisel, O’Grady -. Robbie è uscito dalla esse con troppo vantaggio ed è stato tutto inutile. Io quando ho visto che la corsa era ormai persa mi sono rialzato».
Alla Parigi-Nizza vittoria per distacco del russo Alessandro Kolobnev, partito tutto solo a sette chilometri dal traguardo. Quando gli altri tre compagni di fuga (Baldato, Vogondy e Haussler) si sono rialzati, il russo ha splendidamente resistito alla rimonta del gruppo. La volata di consolazione ha visto Boonen precedere l’azzurro Bennati. In classifica generale continua ad indossare la maglia gialla di leader il friulano Franco Pellizotti, che ha 2” di vantaggio su Daniele Bennati.
Oggi seconda tappa della Tirreno-Adriatico: Civitavecchia-Marsciano, km 202. Diretta tv su Rai Tre dalle 15.15.