Zanetti inesauribile, Crespo è in ritardo Pulzetti non ripete le magie di mercoledì

INTER
6,5 JULIO CESAR. Sui calci da fermo continua ad avere dei buchi neri.
6,5 MAICON. Molta forza qualche pasticcio. Dal 29’ st FIGO 7. Un quarto d’ora spensierato.
6,5 BURDISSO. Quando si dimentica delle ruvidezze da Libertadores diventa utile.
7 CHIVU. Ottima prova da centrale.

6,5 MAXWELL. La fase difensiva resta un optional, per il resto è bravo.
7 ZANETTI. Qualsiasi pallone senza proprietario diventa suo.

6 PELÈ. Gioca con calma ma commette molte ingenuità. Da suoi palloni persi sono nate le occasioni del Livorno.
7 CAMBIASSO Fa sempre il professore.

6 STANKOVIC. Tocca mille palloni e la quasi totalità li sbaglia. Ma la sua presenza è necessaria. Dal 24’ st MANICHE sv.
7 SUAZO. Un gran movimento premiato con due reti. Le sue accelerazioni restano letali.
5 CRESPO. In ritardo. Si impegna ma quando gli capita il pallone in area non ha il coraggio di osare. Dal 41’ st MATERAZZI sv.
All.: Mancini 7. Vince e rimette in campo Crespo e Figo.
LIVORNO
7 AMELIA. Non compie prodezze, para il parabile.

6 GRANDONI. Partita dignitosa sempre nella sua metà campo.
5,5 KNEZEVIC. Si attorciglia con Diamanti in occasione del secondo gol di Suazo.
6 GALANTE. In corsa, spalle girate, spegne un’accelerazione di Suazo che stava entrando in area.
6 BALLERI. Capitano generoso e incasinato. Dal 29’ st ROSSINI sv.
5 PULZETTI. Non si ripete, la delusione è lui. Dal 24’ st VAILATTI sv.
7 DE VEZZE. Fa tutto lui lì in mezzo e lo fa bene. Dal 36’ st E. FILIPPINI sv.
5,5 VIDIGAL. Giornata anonima.

5 PASQUALE. Fa sempre confusione.

7 DIAMANTI. Il genietto coglie un palo e ha sempre molte idee per la testa.
5 BOGDANI. Due occasioni e le sbaglia alla grande.
All.: CAMOLESE 6. Il Livorno gioca bene. Arbitro DE MARCO sv