Zanon: «Scellerato sfrattare l’Ares 118»

«Al Municipio IV stiamo assistendo a scene di pura follia. La Asl Rma, senza alcuna riflessione sulla dimensione e pericolosità del gesto, decide di chiudere la postazione Ares 118 di via della Marcigliana comminando uno sfratto esecutivo ai locali attualmente in uso. Tutto questo avviene in un’area della città di Roma in forte crescita demografica dove attualmente risiedono quasi 300mila persone e dove la struttura del 118 compie migliaia di interventi mensili». Lo afferma il presidente della commissione regionale cultura Antonio Zanon, che definisce la scelta dell’Asl RmA «scellerata». «Il direttore generale Carlo Saponetti lede il diritto alla salute dei cittadini del municipio IV privandoli di un servizio primario di pronto soccorso, la cui disponibilità nel proprio territorio di residenza può risultare in molte circostanze essenziale per salvare vite umane».