Zapatero ribadisce: sì a colloqui con l’Eta

Madrid. Nonostante la grande manifestazione di sabato a Madrid contro le trattative con l'Eta, il premier spagnolo, il socialista José Luis Rodriguez Zapatero, ha detto ieri che intende avviare entro giugno i negoziati con i separatisti baschi. «Ci sono le condizioni migliori per mettere fine alle violenze, e ho ampio sostegno popolare», ha dichiarato Zapatero. Il Partito popolare, che ha organizzato la dimostrazione di sabato, aveva in un primo momento deciso di sostenere i colloqui, ma martedì ha fatto dietrofront. Il leader Mariano Rajoy: «Appoggeremo i negoziati solo quando l'Eta si impegnerà a un cessate-il-fuoco duraturo.