Uno Zenit stellare batte 2-1 i Rangers e vince la Uefa

Storica vittoria in coppa Uefa dello Zenit di San Pietroburgo che ieri sera a Manchester ha battuto 2-0 gli scozzesi dei Rangers Glasgow. Le reti nel secondo tempo dopo che i primi quarantacinque minuti erano scivolati via con buone azioni ma nessun tiro in porta pericoloso. Più spregiudicato lo Zenit che sembrava pagare la grande mole di lavoro, più squadra i Rangers che attendevano e giocavano di rimessa con il solo Darcheville in avanti. La situazione si è sbloccata intorno al 20’ della ripresa quando Whittaker, il migliore degli scozzesi ha calciato a colpo sicuro e Shirokov ha messo in angolo. Un minuto dopo primo vero campanello dall’allarme per Alexander su azione di Arshavin l’uomo partita della finale. Il numero 10 dello Zenit, con richieste da mezza Europa al 26’ inventa un assist in area per Denisov che di piatto destro apre le marcature. I Rangers non riescono ad attaccare e si espongono al contropiede, prima Zyriakov sbaglia un gol già fatto, poi al terzo minuto di recupero è ancora Arshavin a servire il coreano Kim Dong che dal fondo mette in mezzo per il facile tocco di Zyriakov del 2-0 strameritato.