Zentiva, i farmaci della stessa qualità ma a basso costo

Era il XV secolo quando, a Praga, nacque il Black Eagle, un piccolo laboratorio farmaceutico che si prendeva cura delle malattie dei cittadini della capitale ceca.
Oggi quel laboratorio è diventato la terza azienda di farmaci equivalenti in Europa per dimensioni e ritmo di crescita, ma l’obiettivo è rimasto sempre quello di assicurare cure a tutta la popolazione.
Zentiva, il marchio che contraddistingue i farmaci equivalenti del gruppo Sanofi in Europa e in tutta la Russia, è infatti erede della tradizione dell’Aquila Nera e ha la missione di offrire a tutti la possibilità di acquistare farmaci di qualità, ma a un costo accessibile.
Attualmente Zentiva propone le proprie soluzioni farmaceutiche in oltre trenta mercati, preoccupandosi della salute di circa 800 milioni di persone, a cui offre oltre 400 diverse molecole in differenti aree terapeutiche: malattie cardiovascolari, patologie dell’apparato respiratorio e uro-genitale, dolore e affezioni gastro-intestinali.
Ma la vera chiave del successo dell’azienda, che nel 2009 è entrata a far parte del gruppo Sanofi, è l’elevatissima produzione di farmaci (oltre 440 milioni di unità l’anno), la sua tecnologia all’avanguardia e soprattutto l’accessibilità dei suoi prezzi. Grazie all’entità dei volumi prodotti nei diversi siti produttivi, riesce infatti a creare significative economie di scala che consentono di mantenere costi estremamente competitivi. La disponibilità di strutture e impianti produttivi all’avanguardia consentono di assicurare ai pazienti la qualità e il costante approvvigionamento del prodotto finale.
Oggi Zentiva è in grado di offrire a prezzi modici medicinali di elevatissima qualità indicati nelle principali aree terapeutiche e grazie ad un attento lavoro di ricerca, la casa farmaceutica di Praga sviluppa costantemente originali formulazioni e modalità di somministrazione che aumentano gli ambiti di applicazione di molecole già note ed è in grado di sviluppare e produrre autonomamente principi attivi e formulazioni specifiche.
La prima attività consiste in una continua ricerca di miglioramento della biodisponibilità del farmaco, della varietà di dosaggi, di innovativi dispositivi di somministrazione e di processi produttivi più efficienti.
Questo reparto lavora per offrire ai pazienti benefici reali in termini di convenienza. Negli ultimi anni l’attenzione del reparto di sviluppo si è concentrata sui principi attivi, allo scopo di migliorarne la qualità, diminuire i costi del prodotto finale e consentirne la produzione al proprio interno, garantendo così continuità dell’approvvigionamento e un’ulteriore riduzione del prezzo del prodotto.
L’obiettivo è quindi quello di rispondere ai bisogni di salute che ancora non sono stati soddisfatti. Per mantenere quest’impegno Zentiva ha unito la sua particolare competenza nell’ambito dell’attività di sviluppo alle strategie di Sanofi.
Queste caratteristiche ne fanno una realtà unica nell’ambito della produzione e della commercializzazione dei medicinali equivalenti, tanto che ora l’azienda si propone di diventare la realtà maggiormente innovativa nel settore europeo.
L’azienda vuole ampliare il proprio portfolio di prodotti ed espandersi sui mercati del vecchio continente grazie ad un originale modello di business che pone il paziente al centro.
Recentemente è stato realizzato, a esempio, un farmaco a base di ibuprofene ad azione ultrarapida, capace di dare sollievo al dolore in soli 15 minuti, e, grazie all’acquisizione di un particolare dispositivo di somministrazione farmacologica inalatoria per il trattamento di patologie dell’apparato respiratorio, sta per essere messa a punto una piattaforma appositamente studiata per lo sviluppo di farmaci equivalenti mirati.