Zero gol, zero emozioni: sepolti dal Grande Sbadiglio

Tony Damascelli

nostro inviato a Torino

Considerati il censo, i punti in classifica, gli onori, la campagna pubblicitaria della vigilia, uno si sarebbe aspettato chissà che partita. Zero, in tutto, nei gol, nel gioco, tutto come prima, più di prima tra le due cosiddette grandi del calcio nostrano. Una espulsione (Gattuso), un rigore contestato (mano di Emerson in area), potrebbero far credere altro. Non è vero. Si sono sentiti anche ululare addirittura i cani lupo della polizia nel solito teatro semivuoto del Delle Alpi e, ripensandoci, il trofeo Berlusconi (...)